Incentivi auto elettriche: ecco come rivoluzionano il mercato.

Il ritorno degli incentivi per le auto elettriche

Oramai è cosa certa: torneranno gli incentivi per auto elettriche.
Una manovra che dà sempre più linfa vitale al mecato della rivoluzione.
Il cambiamento dell’energia è in atto da tempo, ormai, e ogni passo in avanti è un passo in più rispetto alla tutela dell’ambiente.

Ecco quindi che gli incentivi per motori elettrici arrivano in aiutano al mercato.
Di fatto, abbassando i costi, molte più persone saranno attratte dall’acquisto di auto elettriche.
Lo scorso anno, per la prima volta, la quota complessiva delle auto a zero emissioni ha superato il 10% sul totale delle auto vendute.
Merito è, indubbiamente, degli incentivi che hanno agevolato l’acquisto anche per persone meno facoltese, rendendo l’auto elettrica un po’ più democartica.

Il Governo italiano ha disposto risorse pari a 800 milioni di euro per il 2022 e 1 miliardo di euro all’anno per il settennato dal 2023 al 2030 per l’acquisto di veicoli non inquinanti.

Le vendite di auto elettriche in Europa

I dati parlano chiaro: nel 2021 sono state consegnate 1.205.387 unità. Un incremento del 63% rispetto alle 739.329 unità registrate nel 2020, e 3.4 volte superiore al totale del 2019.

auto-elettrica-2021

La pandemia ha portato ad una nuova consapevolezza: il cambiamento è necessario.
Il mercato si sta adeguando di conseguenza. Se all’inizio del 2020 molte case automobilistiche dichiaravano di non essere ancora pronte alla transizione dalle alimentazioni tradizionali all’elettrico, oggi le cose sembrano cambiate.

I più grandi brand investono nell’elettrico e la maggior parte delle case automobilistiche ha una propria linea dedicata.

Non solo Tesla

Certo: Tesla ha fatto da capostitipe per questa nuova ondata.
Ma ad oggi non è solo Tesla a proporre soluzioni interessanti.
Il mercato si è aperto, e le soluzioni sono molteplici.

fiat-500-elettrica-la-gamma

Renault, Volkswagen, Kia, Skoda, Hyundai, Peugeot ma anche l’italianissima Fiat 500.
Inoltre il mercato cinese sta portando sempre più soluzioni interessanti anche in Europa.

Ecco perché gli incentivi aiuteranno ulteriormente il settore a compiere quella che è una vera e propria rivoluzione.