Auto elettrica e italiani, quale preferisono?

L’elettrico che arriva in Italia

L’elettrico, soprattutto nel campo dell’automotive, si sta affermando sempre di più.
Lo fa grazie agli incentivi statali, ad una nuova visione etica del mondo e anche perché, inutile nasconderlo, va di moda.

Se nei primi anni era lusso di pochi, oggi il processo è sempre più democratizzato, e poco a poco sempre più persone possono permettersi l’auto elettrica.

Ma qual è quella preferita dagli italiani?

Si potrebbe pensare a grandi nomi stranieri, come Tesla e Volkswagen, ma la risposta è mede in Italy.

La preferita dagli italiani: Nuova 500

Nata a Torino e baluardo dell’industria del bel Paese, la Nuova 500 è l’auto elettrica preferita dagli italiani.
La più venduta in Italia, con le sue 10.753 unità immatricolate nel 2021, pari al 16% del mercato delle full electric.
I numeri non sono quasi mai solo numeri. Sono anche indicatori di un mercato che sta andando alla grande per l’industria automotive italiana, e che potrebbe trovare nelle auto elettriche una nuova spinta per riprendersi dal dramma del Covid-19.

Solo in Italia, il mercato delle auto elettriche ha più che raddoppiato i suoi volumi rispetto all’anno precedente raggiungendo oltre 67.000 unità vendute.

fiat-500-elettrica-la-gamma

Il design italiano nel mondo

Nuova 500 funziona.
Funziona perché porta con sé un gusto tutto italiano che piace. In primis agli abitanti della penisola, e in secondo luogo al resto del mondo.
Piace perché evoca i miti culturali del Bel Paese.
La moda, il costume, il cinema, il romanticismo.

L’auto è già disponibile in Europa, Israele e Brasile e, nel 2022, è previsto anche l’ingresso in Giappone.

La sostenibilità Made in Italy

Se è che per Fiat c’è voluto parecchio tempo per mettere sul mercato un’auto elettrica che potesse rappresentare sia la svolta che la nuova direzione di rotta della casa automobilistica piemontese, è altrettanto vero che ora la strada intrapresa sembra quella giusta.

Non è l’unico progetto Made in Italy ad avere avuto un così alto riscontro.
Ricordiamo infatti gli Scooter Asckoll quotati in borsa, e il progetto WASP che ha creato case in 3D direttamente dalla terra.
L’Italia si sta muovendo bene e potrà farlo sempre meglio.