Energia Green e Intelligenza Artificiale in Italia: ancora un passo in avanti.

L’Italia, l’Energia Green e l’Intelligenza artificiale

Che l’Italia stesse avanzando sempre più nei rami dell’energia green e dell’intelligenza artificiale era già evidente da tempo.
Il nostro Paese sta collezionando successi su successi anche nei campi tecnologici e nei settori ambientali.
Come raccontato in questo articolo, ad esempio, dove l’Italia ha presentato 39 progetti basati sulle Centrali Eoliche.

Il progetto di cui vi parliamo oggi rappresenta l’ennesimo passo in avanti per la costruzione di fondamenta solide su cui poter basare una nuova filosofia che abbia a che fare con il Green Thinking.

La strada è lunga e in salita, ma ciò non deve impedirci di camminare e correre verso il traguardo.

Il progetto Suma

A lavorare al progetto Suma sono diverse menti ed energie. Tre aziende e quattro università. Graziella Green Power, Zucchetti Centro Sistemi e Netsens in collaborazione con le università toscane Firenze, Pisa, Siena e Scuola Superiore Sant’Anna, hanno lavorato al progetto Suma.

Il progetto ha l’obiettivo concreto di sviluppare un sistema integrato attivo in termini energetici – distribuito nel territorio della Regione Toscana – con caratteristiche architettonicamente distintive, per ottimizzare la gestione dell’energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili, e fornire servizi avanzati ed innovativi al cittadino e alle imprese.

Il progetto è stato presentato il 12 novembre.
L’utilizzo di algoritmi e sistemi basati sull’Intelligenza Artificiale ha permesso di creare modelli autosufficienti per la gestione dei flussi energetici. Inoltre è stato possibile dimostrare come effettuare la detection di anomalie gestire sistemi di mobilità in ambito logistico e di pubblica utilità.

“La soddisfazione di aver partecipato ad un progetto così strutturato ed impegnativo è resa proprio dalla certezza che dalla sintesi di questo progetto potranno nascere soluzioni innovative per la mobilità urbana, la logistica industriale e l’agricoltura. Soluzioni concrete nell’era della grande transizione digitale e verde.”

Queste le parole di Fabrizio Bernini, presidente di Zucchetti Centro Sistemi.

intelligenza-artificiale-progresso-italiano

Photo by Amanda Dalbjörn on Unsplash

Ricerca e Industria unite per il progresso

Quando le aziende si uniscono alle università per portare avanti progetti concreti, ecco che il progresso avanza.
L’Italia è un luogo in cui sarebbe necessario ci fossero più iniziative di questo stampo, dove la ricerca universitaria e il sapere del nostro Paese si unisce alla volontà di progredire delle aziende e dell’industria.

Quali saranno le novità che il nostro Paese saprà portare avanti?