Smart city: il futuro delle città

Dicembre 26, 2023

Le smart city, o città intelligenti, rappresentano il futuro dello sviluppo urbano. Si tratta di città progettate per essere sostenibili, efficienti e tecnologicamente avanzate, grazie all’utilizzo diffuso delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT).

Cos’è una smart city

Una smart city sfrutta la tecnologia per migliorare la qualità della vita dei cittadini e l’efficienza dei servizi urbani. Le aree interessate sono molteplici: trasporti, energia, acqua, rifiuti, sicurezza, healthcare, istruzione, partecipazione civica ecc. L’obiettivo è rendere la città più vivibile e sostenibile.

Gli elementi chiave di una smart city sono:

  • Reti di sensori e sistemi ICT per raccogliere ed elaborare grandi quantità di dati in tempo reale
  • Piattaforme di analisi dei dati per monitorare e ottimizzare i servizi urbani
  • Infrastrutture di telecomunicazione per connettere persone, dati e processi
  • Tecnologie per l’efficienza energetica e la mobilità sostenibile
  • Servizi digitali per i cittadini
concetto di smart city

Perché investire nelle smart city

Secondo le Nazioni Unite, entro il 2050 circa il 70% della popolazione mondiale vivrà in aree urbane. Le città dovranno far fronte a sfide come l’urbanizzazione, l’inquinamento, il cambiamento climatico e la scarsità di risorse.

Le smart city rappresentano una risposta efficace a queste problematiche. I vantaggi principali sono:

  • Sostenibilità ambientale: minori emissioni grazie all’efficienza energetica, ai trasporti green e alla gestione intelligente di acqua e rifiuti
  • Qualità della vita: servizi più efficienti per i cittadini, minore congestione del traffico, più verde urbano, maggiore sicurezza
  • Crescita economica: attrattività per imprese e talenti, servizi hi-tech, risparmio sui costi operativi
  • Partecipazione civica: i cittadini possono essere più informati e coinvolti grazie alle tecnologie smart

Casi reali di smart city

In tutto il mondo sono già stati avviati vari progetti. Eccone alcuni esempi:

  • Singapore: pioniera delle smart city, con soluzioni hi-tech per trasporti, pagamenti digitali, risparmio energetico
  • Barcellona: sensori e piattaforme dati per ottimizzare i consumi idrici ed energetici
  • Copenhagen: laboratorio urbano per testare soluzioni green e smart mobility
  • Dubai: iniziative per una città senza carta, con veicoli autonomi e droni per le consegne
  • Toronto: piattaforma aperta di dati urbani per stimolare innovazione e collaborazione

consumi energetici

Uno degli obiettivi principali delle smart city è ottimizzare i consumi energetici, diminuendo sprechi e inefficienze.

Tra le soluzioni smart:

  • Illuminazione pubblica intelligente con sensori di movimento e luminosità
  • Sistemi di monitoraggio in tempo reale per rilevare perdite negli impianti
  • Edifici sostenibili con domotica per la gestione automatizzata di riscaldamento e condizionamento
  • Reti elettriche smart per bilanciare domanda e offerta di energia
  • Mobilità sostenibile con mezzi pubblici elettrici e stazioni di ricarica diffuse

Secondo uno studio del McKinsey Global Institute, l’implementazione diffusa di soluzioni smart in una città può portare a riduzioni dei consumi energetici tra il 10 e il 20%. Le smart city saranno dunque decisive per raggiungere gli obiettivi di sostenibilità ambientale a livello urbano.

Torna in alto