I nuovi motori elettrici made in italy

Maggio 30, 2023

Motori elettrici Made in Italy: l’Italia procede nella sua corsa verso una mobilità sempre più sostenibile e lo fa dando vita a nuovi motori elettrici.

Le supercar elettriche prodotte da Aehra, società italiana, hanno recentemente instaurato una partnership di notevole levatura al fine di accedere alle batterie di ultima generazione. La startup milanese ha annunciato l’avvio di una collaborazione con Miba, gruppo austriaco.

Quest’ultimo sta attualmente lavorando su una batteria smontabile, la quale consente di sostituire e riciclare esclusivamente le componenti danneggiate, mantenendo quelle integre. Grazie a tale innovazione le risorse vengono gestite con maggiore efficienza e la durata della batteria viene prolungata, mantenendo elevate prestazioni per un arco di tempo più lungo.

L’importanza dei motori elettrici

Grazie alla loro efficienza, affidabilità e bassa manutenzione, i motori elettrici stanno diventando sempre più popolari in una vasta gamma di applicazioni, dalle automobili ai treni, dai droni alle navi.

Uno dei principali vantaggi dei motori elettrici è la loro efficienza energetica. A differenza dei motori a combustione interna, che convertono solo una piccola frazione dell’energia del carburante in movimento, i motori elettrici convertono quasi tutta l’energia dell’alimentazione elettrica in movimento. Questo significa che i motori elettrici sono molto più efficienti dei motori a combustione interna e contribuire a ridurre il consumo di energia e le emissioni di gas serra.

Un altro importante vantaggio dei motori elettrici è la loro flessibilità e adattabilità.

I motori elettrici possono essere utilizzati in molte diverse applicazioni, dai piccoli motori utilizzati nei droni alle grandi unità utilizzate nei treni e nelle navi. Inoltre, i motori elettrici possono essere facilmente controllati e regolati, il che li rende ideali per applicazioni che richiedono un’alta precisione e un controllo preciso della velocità e del momento torcente.

Infine stanno diventando sempre più importanti nella transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio.

Ecco perché i motori elettrici rivestono un’importanza fondamentale nel panorma della mobilità e non solo, nonostante non tutti ne parlino bene, come abbiamo raccontato in questo articolo.
Il fatto che l’Italia stia procedendo sempre più spesso verso questa rappresenta un punto fondamentale.

La collaborazione tra aehra e miba

La collaborazione tra l’azienda austrica Miba e l’italianissima Aehra porterà sul mercato novità importanti.

Miba è nota per la progettazione di batterie leggere, grazie al suo sistema di gestione termica Flexcooler, il quale consente una ricarica rapida e un maggior numero di cicli.

La società Aehra, in collaborazione con Miba, sta attualmente lavorando alla produzione di una batteria innovativa con architettura a 900 volt, che sfrutta il sistema di raffreddamento Flexcooler per consentire una ricarica ad altissima potenza.

Auto elettrica motore

Franco Cimatti, ceo di Aehra, afferma:
“Tanti parlano di ricarica veloce, 350 kilowatt è un numero di riferimento per l’industria e si può sostenere finché la batteria tiene la temperatura. Se non è in grado di gestire quest’ultimo fattore, la velocità di ricarica rallenta. Noi stiamo cercando di realizzare una batteria che è ‘allenata’ a sopportare quello sforzo nel processo ricarica, così da poterla mantenere per più tempo possibile”.

alimentare la casa con la batteria dell’auto?

La nuova batteria, create in simbiosi tra Miba e Aehra, sarà dotata di una funzionalità di ricarica bidirezionale, che consentirà di utilizzarla anche come sistema di alimentazione per la casa.

Come spiega Cimatti (CEO di Aehra) un impianto fotovoltaico domestico dispone generalmente di una batteria di accumulo dell’ordine di 10 kWh, ma grazie all’utilizzo della batteria di un’automobile, la capacità di accumulo può aumentare fino a oltre 100 kWh.

Negli Stati Uniti, in occasione di alcuni disastri naturali è stato possibile utilizzare la batteria dell’automobile per alimentare una casa per alcuni giorni.

Cimatti prosegue affermando che attualmente c’è una forte enfasi sulle pratiche volte ad alleggerire le batterie, eliminando elementi e semplificando il montaggio. Al contrario, una batteria costruita con le specifiche di Miba consentirebbe di sostituire le singole celle e di utilizzare la struttura restante, compresi i sistemi di raffreddamento, i cablaggi e le centraline. La pratica del prendere e buttare, tipica dei nostri tempi, si sta evolvendo in un’attitudine volta alla sostenibilità, dove l’importanza di riparare e aggiustare sta tornando ad essere riconosciuta.

Stefano Mazzetti, Aehra Head of Purchasing and Procurement, conclude che questa collaborazione con Miba evidenzia come i partner di Aehra riconoscano la solidità tecnica e commerciale dell’azienda, che può supportare l’innovazione e il miglioramento dell’efficienza e della sostenibilità. Tali fattori saranno tra i principali KPI nel settore automotive nei prossimi decenni.

Il futuro della mobilità italiana

L’Italia ha grandi potenzialità. Le sue aziende e l’ingengno di alcuni operatori nel settore possono contribuire a rendere la mobilità italiana tra le più importanti nel panorama globale.

Aehra è società italiana che si occupa della produzione di supercar elettriche ad alte prestazioni, utilizzando tecnologie innovative e soluzioni di design avanzate. Il suo obiettivo è quello di sviluppare veicoli elettrici che offrano prestazioni superiori rispetto ai modelli tradizionali a combustione interna, senza comprometterne l’efficienza e la sostenibilità.

Nel corso del tempo, Aehra si è concentrata sulla ricerca e lo sviluppo di tecnologie avanzate per le batterie, i motori elettrici, i sistemi di ricarica e le soluzioni di connettività, al fine di offrire veicoli elettrici ad alte prestazioni e sostenibili.

Quest’ultima collaborazione con Miba rappresenta certamente un passo in avanti per l’azienda e per l’Italia intera.

Torna in alto